maTT drOne

maTT drOne è un frame tutto Italiano in fibra di carbonio 3K per poter realizzare un mini drone FPV resistente e leggero di classe 290mm.

Il frame è meno grande di quello che può far pensare alla misura di interrasse e può tranquillamente competere con la classe 250.

Il frame è stato progettato e realizzato da due grandi dronisti stufi di constatare la bassa resistenza fornita dai frame Cinesi agli urti pur essendo equipaggiati con fibra di carbonio. Molto spesso i frame Cinesi sono copie a basso costo di frame Europei ed Americani venduti ad 1/5 del prezzo e questo non si può spiegare semplicemente per una realizzazione su scala industriale, ma piuttosto per materiali di minor qualità.

Produzione

A differenza degli atri prodotti recensiti, in questo caso ho avuto la fortuna di poter visitare il luogo in cui viene realizzato il frame e di verificarne la messa a punto e il collaudo.

All’interno di una fabbrica che da 25 anni realizza minuterie per l’industria del legno in cui vengono utilizzate macchine moderne e anche brevettate per l’uso interno, c’è un piccolo laboratorio artigianale dove professionalmente vengono realizzati i frame e assemblati i droni.

Il collaudo dei velivoli può essere effettuato nel campo all’esterno della  fabbrica o dentro gli ampi capannoni adibiti a magazzino della fabbrica in caso di pioggia.

Nel laboratorio, oltre a vari droni giganti sempre realizzati in loco che si possono vedere negli scaffali, ci sono tutti gli ingredienti per assemblare i frame: motori, Esc, cavi, viti, stagnatori, cacciaviti di ogni tipo, lenti di ingrandimento, circuiti integrati, cicalini e ogni altro componente che vi possa venire in mente.

Immancabile il pc dove è stato progettato tramite CAD il frame per poi essere lavorato nelle macchine automatiche di taglio.

Frame

maTT drOne

Il frame è caratterizzato da una forma ad H in cui i bracci sono stati accuratamente inclinati per raggiungere un interasse di 290mm, con 230mm di distanza anteriormente e 200mm lateralmente tra i motori.

maTT drOne

Il frame si caratterizza anche per avere un solo piano in cui inserire i componenti, risultando quindi molto sottile rispetto ai classici frame da 250mm.

maTT drOne

L’altra caratteristica degna di nota è l’utilizzo di bracci con tubi quadrati che offrono una doppia protezione perchè oltre a dare maggior resistenza al braccio stesso, possono proteggere dagli urti gli ESC che sono all’interno.

maTT drOne

A coronare il tutto c’è la protezione per i motori (che non devono superare i 27 mm di diametro) che li possono salvare in casi di urti.

maTT drOne

Per quanto riguarda le riprese, è possibile installare una telecamera nella parte superiore che è sospesa su cuscinetti ammortizzanti.

maTT drOne

Invece la telecamera FPV va inserita nell’apposito alloggiamento sempre sospeso nei cuscinetti ammortizzanti.

maTT drOne

Nel retro è previsto un foro passacavi (eventualmente si può togliere la piccola piastrina se si vuole più spazio) per la ricevente la cui posizione ideale è proprio sotto la sporgenza della coda.

maTT drOne

Una personalizzazione che viene offerta è la possibilità di inserire il nome del pilota sul lato in cui è predisposto l’attacco per la batteria.

maTT drOne

La batteria va posizionata sopra la scocca fissandola con i cavi a strappo.

maTT drOne

L’ultima particolarità del frame è la possibilità di richiuderlo in una forma compatta per agevolare il trasporto semplicemente togliendo i piedini ammortizzanti di atterraggio.

maTT drOne

Il frame è predisposto per utilizzare una scheda CC3D purché utilizzi i piedini inclinati orizzontalmente e non verticalmente. Togliendo la piccola striscia laterale di carbonio c’è lo scanso con cui inserire la presa mini usb per poter programmare la scheda CC3D da computer (ricordatevi di togliere sempre le eliche durante questa operazione!).

maTT drOne

Mentre per la PCB è pensato per utilizzare quella specifica per la CC3D con tanto di BEC 12V e 5V integrati.

maTT drOne

Ovviamente per utilizzare altre schede di controllo o PCB bisogna fare una verifica di compatibilità, tenendo presente che sul frame la PCB viene inserita quasi a livello della base (tramite una piccola vite), mente la scheda CC3D viene posta su viti di plastica più rialzate (in modo da poter passare i fili sotto di essa per dare maggior pulizia di cablaggio).

maTT drOne

Infine i bracci quadrati possono tornare utili per quanti vogliono abbellire il velivolo con LED colorati.

maTT drOne

La forma è infatti perfetta per inserire le strisce adesive prendendo l’alimentazione sulla apposita uscita per i LED dalla PCB.

maTT drOne


Conclusioni

Dopo aver visto il frame volare magnificamente sia in volo normale che acrobatico non posso che avvalorare sulla bontà di questo prodotto.

Il fame pesa infatti solo 135g comprese le varie viti di fissaggio, quindi un drone pronto al volo sarà sui 305g a cui va aggiunto il peso della batteria (110g) per un totale di 445g e quindi una autonomia di volo sugli 11 minuti. In caso di drone FPV o per riprese bisogna aggiungere il peso delle varie telecamere e trasmittenti.

Come eliche il frame può utilizzare sia le 5″ che le 6″ che vanno abbinate a motori da 2300KV, batterie a 3S da 1300mAh ed esc da 12A/20A.

Per quando riguarda il prezzo di acquisto il frame costa 98€, un prezzo allineato ai frame internazionali più quotati, con la differenza che la fibra di carbonio è totalmente made in Italy, il che ne assicura la qualità.

Dato che la produzione di questo frame è agli inizi, al momento si può contattare il produttore tramite indirizzo email [email protected] o tramite Wathsapp al numero 3292004420 per avere maggiori informazioni, foto, video o acquistare il frame  (oppure utilizzate il form contatti su questo sito e ci penseremo noi a farvi contattare direttamente dal produttore).

Per chi volesse invece avere un drone pronto al volo basato su questo frame, basterà accordarsi sui componenti da utilizzare per realizzarlo e in poche settimane avrete tutto consegnato.

Note riassuntive finali

I motori sono protetti da urti da un apposita struttura, mentre gli ESC si montano dentro i tubi quadrati per un massima protezione.
Assicurativi di avere una scheda CC3D con pin in orizzontale e non in verticale.
I motori devono avere un diametro massimo di 27mm per essere contenuti dentro il supporti di protezione
Il frame può essere piegato per poterlo trasportare più facilmente tramite la rimozione dei piedini.
I tubi quadrati sono perfetti per inserire delle strisce led per illuminare la fronte e/o retro del velivolo.
6 votes